giovedì 28 febbraio 2008

Il dito e la luna

No perché c’è l’amico, il solito Giorgio, che ha velleità culturali –beato lui - e che per questo mi piglia in giro quando, alla sua proposta di andare a vedere “jumper” questo weekend e recensirlo per la rubrica di Mentelocale, io gli rispondo Che cos’è Jumper.
Pare che la metropolitana di Milano sia tappezzata di cartelloni di Jumper.
"Ma tu cosa guardi quando vai in giro?"
Beh, quando viaggio in metro la mattina io di norma mi guardo i piedi. E quando ho finito coi piedi miei passo a quelli del dirimpettaio. Poi i brufoli del dirimpettaio. Poi il tizio che urla al telefono. Poi il metronotte stanco. Poi l'impiegato pieno di tic. Quindi ritorno alle mie scarpe.
Orizzonti limitati d'ufficio.
 
Di Tengi |

4 Commenti:

  Alle 10:25 AM Anonymous Giorgio ha fatto una pausa per dire:
Con Jumper le mie velleità culturali finiscono nella proverbiale latrina: una peggio puzzonata hollywoodiana è difficile da immaginare.

Chat del giovedì, tutti i giovedì, con la Tengi:
"Cosa vediamo questa settimana?"
"xxxx" (sostituire le incognite con un titolo a piacere)
"Cos'è xxxx?????"
"Ma perdio, c'è la Metro tappezzata di poster"
"Cooosa?"
"Vai a vadere su Primissima"
"Cos'è Primissima????"
"..."
"No, io voglio vedere Verdone"
"Verdone non esce questo venerdì"
"Cazzo dici?"
"Esce il più avanti"
"Uff"
"..."
"Cazzo è xxxx?"

Questo genere di conversazioni mi fa supporre che l'investitura della Tengi a critica cinematografica non l'abbia esattamente resa famelica di informazioni.

Le mie velleità culturali sono come i brufoli dopo i vent'anni: pochi ma molto evidenti.
  Alle 4:48 PM Blogger Alberto ha fatto una pausa per dire:
insomma: una serie di belle visioni! Che piacere viaggiare in metro!
  Alle 6:26 PM Anonymous BlogLavoro ha fatto una pausa per dire:
Brava la Tengi! E' dalle scarpe che si capisce il mondo. (E da quello che si urla al telefonino, of course)
  Alle 12:32 PM Anonymous ge ha fatto una pausa per dire:
jumper, voglio vederlo.

buona settimana. chissà quante volte avrai fissato i miei piedi in metro...

ge