mercoledì 28 marzo 2007

Il pollaio (Una favoletta d'ufficio)

Un bel giorno di primavera, la gallina Tengi decise di farsi una passeggiata per l'aia.
Camminava distratta, guardando per aria e respirando i profumi della natura, quando udì degli allegri schiamazzi provenire da una delle stìe lì vicino.
La gallina Tengi si avvicinò, incuriosita. Mise dentro la testa, e vide che in quel momento nella stìa si stava tenendo un'allegra assemblea di galline. C'era la gallina Nervosetta, la gallina Elegantona, e la gallina Svampitella.
Le tre galline stavano amenamente chiaccherando di galletti, e se la spassavano un sacco. Appena videro la gallina Tengi, le chiesero subito se voleva unirsi a loro. Gallina Tengi disse di sì, ed entrò nella stìa con tutta la coda.
La gallina Elegantona le andò incontro in uno svolazzar di piume bianche e le disse "Dobbiamo trovare un galletto per gallina Svampitella, hai qualcuno da suggerirci?". Gallina Tengi ci pensò un po', e poi disse che conosceva un bel galletto giovane e ruspante che poteva fare al caso loro.
Tutte quante in coro esclamarono: "Coccodè! Quale, quale?". Tengi allora lo descrisse, ma le altre galline non capivano chi fosse, abituate come sono a frequentare i piani alti delle stìe, dove stanno solo i galli più adulti. "Ma quale, quello alto quanto dieci uova?" "Ma chi, quello con la crestina dritta?" "Ah! Vuoi dire quello dalla zampata lunga, che quando corre sembra un tacchino?!".
Finalmente, dopo molti coccodè e coccochiè e coccocomè, riuscirono a capire a chi si riferiva gallina Tengi. Furono tutte d'accordo che, si, era un bell'esemplare di galletto, alto e scattante, un po' taciturno forse ma interessante; tuttavia lo giudicarono troppo giovane per gallina Svampitella. Soprattutto gallina Nervosetta non ne voleva sapere, e esternava il suo disappunto agitando il sedere e facendo fremere la codina, tanto che alla fine le si arruffò tutto il piumaggio.
In mezzo a tutto questo schiamazzare, Svampitella non sapeva più a chi dar retta. Gallina Tengi tentò di convincerla che è sempre meglio scegliersi galletti giovani e veraci. Gallina vecchia fa buon brodo, è vero, ma un gallo vecchio fa un brodo frollato e basta. Le altre gallinelle non erano convinte e proposero a Svampitella un'altra possibilità: Gallo Dagli Occhialetti.
"Ma Gallo Dagli Occhialetti è un cresta moscia, quando ti parla non ha neanche il coraggio di guardarti il becco, e poi cammina in modo goffo!" Esclamò gallina Tengi.
Le altre non le lasciarono neanche finire la frase e l'aggredirono vociando come delle gallinacce: "Si, ma è un ottimo partito! E' il miglior gallo del pollaio! E' molto stimato dal fattore! Ha girato un sacco di pollai!". Tutte convenirono che era adattissimo per Svampitella.

E sia, pensò gallina Tengi. Tenetevi il vostro gallo dalle piume opache e dalle zampe rattrappite. Io continuo a preferire i galletti giovani che fanno buon brodo, anche se non hanno tanto becchime da offrirti. E poi non lamentatevi se a guardar come delle stolte le creste dei galletti finite per esser preda delle faine, stupide galline.

Gallina Tengi zampettò sconsolata verso la sua stìa. Poi si fermò, ci ripensò, e tornò sui suoi passi. Andiamo a vedere cosa sta facendo galletto Pasticcino, si disse, sistemandosi le piume.

Larga è la foglia
stretta la via
dite la vostra
che io dico la mia.

Etichette:

 
Di Tengi |

13 Commenti:

  Alle 5:14 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
beh, non so se è merito della caipiroska di ieri , ma quello di oggi è un post spettacolare, brava Tengi

LaVale
  Alle 5:18 PM Blogger javert ha fatto una pausa per dire:
ogni riferimento è puramente casuale...
  Alle 5:59 PM Anonymous PlacidaSignora ha fatto una pausa per dire:
Sto pensando a quale poteva essere l'opinione dei galletti citati...;-**
  Alle 6:08 PM Anonymous imprecario ha fatto una pausa per dire:
insomma meglio un uovo oggi....
  Alle 6:37 PM Blogger Atipica ha fatto una pausa per dire:
ho più volte accertato che alle mie colleghe il gallo aggrada ricco...assodato ciò, giovane o vecchio non fa differenza
;-)
  Alle 7:02 PM Anonymous Annalisa ha fatto una pausa per dire:
Beh? E mi lasci così?
Insomma, che cosa stava facendo Pasticcino?

(bellissimo post :-))
  Alle 8:25 PM Anonymous emptyspiral ha fatto una pausa per dire:
Si, si, galletti giovani, che a stare con i vecchi cìè sempre tempo...
  Alle 9:15 AM Blogger Mattia ha fatto una pausa per dire:
Posso venire a trovarvi e fare un po' chiccirichi' ?
  Alle 11:05 AM Anonymous Sore ha fatto una pausa per dire:
Bel post, complimenti.


Ma... il tuo pollaio è immune dall'aviaria ?

ps.: ti ho fatto una mail con vignetta in tema.
ciao
  Alle 12:11 PM Anonymous La segretaria perfetta ha fatto una pausa per dire:
Ma che bella storia... sembra proprio una di quelle storie da raccontare ai bambini che ti guardano con la bocca spalancata... (ma il principe del pollaio quando arriva? eh? eh?)
  Alle 12:19 PM Anonymous LCL ha fatto una pausa per dire:
Il principe del pollaio temo sia un bel succoso cappone che alla prima festa comandata finirà nel forno a fare compagnia a patate e rosmarino...
  Alle 4:46 PM Anonymous ilChicco ha fatto una pausa per dire:
Mi ricorda tanto "La fattoria degli animali" di Orwell.
  Alle 8:14 PM Anonymous Captain's Charisma ha fatto una pausa per dire:
Tengi son tornato !!! sapessi che figata...