mercoledì 31 gennaio 2007

Commessi a Pezzi

La mia attitudine al cazzeggio mentale mi spinge ad indagare con solerzia su quelli che sono i fantomatici "altri" mestieri che nulla hanno a che vedere col pianeta ufficio e relativi satelliti (PC, scrivania, colleghi, mail ecc…). Per capirne di più, oggi ho con me un ospite, un bel personaggio. Osservandolo mi sembra un po’ emozionato. Lo capisco, d’altra parte è il primo ospite ufficiale di Pezzi. Cominciamo…

Ciao!
Buongiorno a tutti…
Non essere timido! Siamo tra colleghi. Siamo per antonomasia gente simpatica. Raccontaci, che lavoro fai?
Sono responsabile di un negozio di abbigliamento femminile a Riccione.
Wow! Che bello! Ma… che hai oggi? Ti vedo un po’ sciupato: stai poco bene?
No, sono solo reduce da un pomeriggio di saldi. Quando vedete la scritta 50% voi donne non capite più niente! Siete senza pietà…
A parte il periodo dei saldi, normalmente come sono le donne quando comprano?
Le donne? “Pugnettose”, mi asciugano. A quanto mi dicono, gli uomini sono meno complicati e più rapidi nell’acquisto (a meno che non abbiamo la moglie al fianco!)
Com'è lavorare a Riccione?
Piacevole, ma stancante. Il mio negozio ha 4 piani di scale, da fare minimo 30 volte al giorno.
Che megastore! Dacci una dritta su cosa andrà quest'estate…
Senz’altro, top e abiti a fascia.... le spalline sono da buttareee!
Pare proprio che dovrò depilarmi le ascelle. E gli accessori?
Ora mi cogli impreparato... per esempio, per questo inverno si diceva che sarebbe andata tanto la borchia “cattiva”, ma io non l'ho vista, ho venduto molto di più le Piume di Marabu.
Altre tendenze riccionesi?
Per l'estate, il nudismo sempre e comunque. Perchè qui più sei svestito e più pensi di fare tendenza. Questo perché la gente che viene qui si sfoga, e si mette a fare cose che di norma non fa. Chi viene qui si toglie la maschera di tutti i giorni e ne indossa un’altra più colorata e trasgressiva.
E tu?
Io mi godo lo spettacolo senza pagare il biglietto!
Parliamo della tua attività: le tue clienti preferite?
Le figlie…senza mamme. Finalmente libere, comprano quello che vogliono (spendono poco però). Le mamme tendono a consigliare gli abiti che avrebbero indossato loro a 20 anni, quindi cose un po’ demodè. Le litigate figlie/mamme che ho visto!
Le clienti peggiori?
Uh! Quelle che arrivano griffate Gucci, Prada, Dior, scelgono una Tshirt da 40 euro e mi chiedono pure lo sconto, sostenendo che da Gucci hanno il 60% di sconto sulla collezione piena!!! Impossibileeeeeee!
Le facce di tolla insomma. Clienti straniere ne hai?
Qui la straniera per antonomasia è la russa! Ce ne sono di due tipi. Russe angoscianti: ti impegnano 3 ore per una maglietta che poi non comprano, e appena volti gli occhi vanno a mettere le mani nella vetrina e te la smontano. Odioooooooo!!!!!!Russa simpatica: ti fa diventare pazzo ma alla fine compra, eccome! Dietro concessione tax free. Ovvio.
Senti ma è vero che voi commessi paraculi quando a una il vestito le sta stretto le dite che tanto la stoffa cede e quando a una il vestito le sta largo le dite che lavandolo poi si stringe?
Ma è vero che la stoffa cede! Insomma la perfezione non esiste! Ognuno accetti i propri difetti e si prenda la responsabilità di indossare i vestiti anche se non calzano perfettamente. L'importante è essere a proprio agio… Comunque, se proprio devo vendere mando avanti le altre commesse che sono più ruffiane di me… ops!
Quindi voi commessi non disprezzate le donne dal corpo non proprio “da passerella”, vero??? Dimmi di no!!!
Ma no Tengi, non crollare “a pezzi”! Anzi le donne che sono più pienotte sono delle grandi, se ne strafregano dei luoghi comuni! Le magre-grissino sono di un paranoico! Stress!
Una tua idiosincrasia.
Le clienti pazze che fanno da sole distruggendomi ogni cosa. Vetrine, espositori… Alcune pensano di essere a un mercato o a un self service!
Vorresti urlare quando…
Quando una ragazza prova un vestito, si entusiasma, mi dice "bello, bello!”, poi arriva il moroso, che non ne capisce nulla, e dice "secondo me ti fa vecchia". E lei si fa convincere, quando invece stava benissimo!
C’è gente che ti pezza i vestiti con l’ascella?
Proprio tu me lo chiedi?
Fanculo. E beh, cosa ne fai del capo pezzato?
Arieggio et voilà, risolto. Ma non sotto i saldi. Sotto saldi, mi spiace, vi pigliate tutto così com'è!
Il marito in negozio?
Si siede sul divano col giornale, ogni tanto alza gli occhi e fa: “carino”.
Le giovani donne che arrivano col gruppetto di amiche?
Argh! Quando una ragazza viene con le amiche è partita persa. Io sto zitto e le faccio sfogare. Ho imparato che è inutile metterci il becco. Ogni consigliera vuole dire quello che pensa, ciascuna la pensa in modo diverso, e alla fine si conclude che è meglio pensarci ancora un po’…
Strano ma vero.
C'era una che per ogni abito che provava usciva dal camerino e faceva le mosse da lap dance, appoggiandosi in avanti al bancone della cassa, ancheggiando, dimenando i capelli. Il bello è che il marito manco la cagava.
E faceva bene! Hai mai vissuto situazioni di pericolo?
Una straniera a cui ho venduto un abito, e che torna dopo qualche giorno pretendendo indietro i soldi. Al mio rifiuto, si ripresenta con un uomo grosso e cattivo e che sostiene di essere un politico della repubblica ceca. Grida che se non gli ridò i soldi mi “sputtana”. Alla fine persino la mia capa in azienda si è cagata addosso e l’ho accontentato.
Capirai, cosa poteva fare, coinvolgerti in un sex-gate? A proposito, arrivano da te le donne con l’amante?
Di brutto!!!! E poi chiedono anche un sacchetto anonimo, in modo da non doversi trovare a giustificare la spesa nel mio negozio.
Quindi gli amanti pagano?
Si, si! Abbiamo avuto qui per dei mesi l’amante del nostro idraulico. Quando lui veniva per riparare una perdita, nel contempo saldava il conto di lei.
L’idraulico! Un vero evergreen dei luoghi comuni! Ma tu vesti anche i transex?
Ogni tanto vengono, si. Ma solo per fare due chiacchiere. Mi parlano dei loro trapianti di capelli…
E per finire, un po’ di gossip. Un personaggio famoso alla mano che hai incontrato in negozio?
Maddalena Corvaglia. Gentilezza e cortesia fatte a persona.
Forse non è ancora così famosa per potersi permettere di essere stronza. E la più arrogante?
Loredana Bertè. Ha pure rifilato una sberla ad una delle commesse.
Quella che ti ha fatto più piacere incontrare.
Elisa! Anche se l’ho riconosciuta dopo averla servita, mentre stava uscendo.
Ultima curiosità: qual è l’oggetto di culto per voi commessi di Riccione?
La Carta Nera! Quella che pesa come il piombo ed è più spessa di tutte le altre. E’ senza limite!!! Il top delle carte di credito. Quando la vedo riunisco tutti davanti alla cassa e l’adoriamo tipo totem.

Su questo blog è stato più volte menzionato il prototipo del "bagnino di Riccione": ci puoi parlare di questi ragazzi muscolosi e aitanti che si risvegliano d'estate dal letargo per tirar su le turiste straniere...
Ah ah ah! Ma dove siete rimasti??? A “Sapore di mare”? A “Rimini-rimini”?? Ma non esiste, è pura utopia!!! Sono tutti ciccioni e gonfi, con la scritta “salvataggio” sulla maglietta che si allarga a dismisura…
Ah ah ah!

Etichette:

 
Di Tengi |

15 Commenti:

  Alle 2:48 AM Blogger Marci ha fatto una pausa per dire:
Cara Tengi, con questo ti sei largamente superata. Sarà perché parlo a ragion veduta, conoscendo molto bene sia te che l'intervistato, ma la trovata è unica. Credo che avrai una frotta non indifferente da gestire nei prossimi giorni, perché gli aspiranti ospiti che si vorranno accaparrare quel minuto di celebrità che hai concesso a lui saranno numerosissimi. A proposito: a quando le audizioni? Io prendo il primo aereo disponibile ..
  Alle 9:53 AM Blogger FulviaLeopardi ha fatto una pausa per dire:
io non compro mai sotto saldi, ed evito i negozi d'abbigliamento :P
  Alle 10:01 AM Blogger mae ha fatto una pausa per dire:
Gran bel post .. complimenti.
Non rientro nella tipica donna descritta, io non amo i saldi ... quando ci provo finisco comunque per comprare qualcosa nei nuovi arrivi. Sono veloce e decisa nei miei acquisti.
L'ultima risposta sul bagnino è fantastica, in effetti non riuscivo a capire che idea avevate del "bagnino di riccione" :D
  Alle 10:06 AM Anonymous Saranno troppo famosi ha fatto una pausa per dire:
We hate shopping.
Non sapevamo delle tue attitudine ingegneristiche lungo-chiomate. Ti seguiamo da poco.
Quanto alla svolta, sai farla in entrambi i sensi (vedi "Zoolander")? Se non ti riesce da un lato, puoi provarci dall'altro.
  Alle 12:08 PM Anonymous McManus76 ha fatto una pausa per dire:
Per trascrivere sittanto lunga intervista (per altro ben gradevole) sul proprio blog, bisogna davvero esserci affezionati.
All'intervista e al blog.
Chapeau.
  Alle 12:36 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
mc manus: il mio attaccamento a questo blog è paragonabile a quello che si ha per il gatto di casa :-) non passa giorno senza che io lo nutra e gli faccia una carezza. E quando parlo di lui, faccio le vocine!!! :-S

sarannofamosi: sto studiando per la "Magnum"...
  Alle 1:36 PM Anonymous maldive ha fatto una pausa per dire:
Tengi, ci mettiamo in società e apriamo un negozio a Riccione?
  Alle 2:58 PM Blogger Mattia ha fatto una pausa per dire:
e pensare che non sono mai stato a rimini/riccione....
  Alle 3:13 PM Anonymous su610 ha fatto una pausa per dire:
Mi sento tirato in causa su una definizione che ho creato per un mio ex-collega... nel contesto del mio ufficio significava semplicemente "persona normale che crede di essere un gran piacione, ma che finisce con l'essere solo uno che le spara grosse con e sulle donne", caratteristiche riscontrate dal 90% della popolazione femminile dell'ufficio nel prototipo del "bagnino di riccione". Poi cos'altro aggiungere... sarà che noi siamo vecchietti...
  Alle 3:45 PM Anonymous Saranno troppo famosi ha fatto una pausa per dire:
Anche Name! Anzi, l'ha praticamente messa già a punto. E Nick è pronto a farle il calendario.
P.S. Nick&Name sono i nomi dei due geni che saranno troppo famosi, nel caso non li conoscessi bene.
  Alle 4:49 PM Blogger MOZ ha fatto una pausa per dire:
Troppo lungo: passero' a rileggero con piu' calma.
Buon pomeriggio.
  Alle 8:54 AM Blogger MOZ ha fatto una pausa per dire:
Letto (con calma).
Giuro. :)
  Alle 11:07 AM Blogger MOZ ha fatto una pausa per dire:
O.T.:
Ogni tuo desiderio e' un ordine: passa da me... ;)
  Alle 2:38 AM Anonymous occhidaorientale ha fatto una pausa per dire:
XD ahahaahah...questo pezzo l'avevo perso. Fantastico!
E l'intervistato è assolutamente adorabile.
  Alle 10:39 AM Anonymous l'Intervistato ha fatto una pausa per dire:
Occhidaorientale che dire?...GRAZIE! Sto facendo la ruota come i pavoni.