martedì 18 settembre 2007

Pre-visioni

Lo so: non ci è dato conoscere il futuro.
Possiamo però provare a fare delle previsioni.
Il futuro può essere previsto, con buona approssimazione.
Il futuro è di fatto prevedibile.
Se sei chiuso in un luogo per otto ore al giorno lo è ancora di più.
Diminuiscono sensibilmente le variabili impazzite.
Come un vaso di fiori che ti cade in testa privandoti della memoria per due mesi.
E se il futuro non desta sorprese, non resta che baloccarsi con i Quesiti della Susi, così, tanto per passare il tempo.
Sapendo il valore dei costi imputabili ai quattro centri di costo aziendali A B C D,
noti il numero delle risorse e i ricavi associabili a ciascuno di essi,
conoscendo le previsioni di mercato per i prossimi mesi, i dati di benchmark, e le possibilità di penetrazione dell'azienda,
si determini l'utilità di mantenere in azienda le risorse X Y Z.
A supporto dell'analisi si consideri la produttività dei singoli nonchè le specifiche condizioni personali.
Si stili infine una classifica di merito e si prenda la risoluzione di rinunciare alla risorsa che occupa l'ultimo posto.

Ciò che per qualcuno è un quesito della Susi, per un altro può essere una variabile impazzita e non prevedibile, un vaso di fiori che ti cade in testa.
Un vaso di fiori.

Etichette:

 
Di Tengi |

7 Commenti:

  Alle 5:33 PM Anonymous spora ha fatto una pausa per dire:
fa male il vaso, mi'.
  Alle 10:27 PM Anonymous BlogLavoro.com ha fatto una pausa per dire:
... per me a vederla così si tratta dell'intero balcone, non del solo vaso ....
  Alle 8:20 AM Blogger Captain's Charisma ha fatto una pausa per dire:
messo così, il tuo discorso non fa davvero una piega...
  Alle 8:37 AM Anonymous paolorav ha fatto una pausa per dire:
Se la cosa è inevitabile, spero almeno (e non lo credo) che non sia tu la risorsa che occupa l'ultimo posto. -_-
  Alle 10:32 AM Blogger majorTom ha fatto una pausa per dire:
Tu lavori all'Ufficio Personale?
Anzi, per essere aggiornati, allo Human Resorces Department?
Vado subito a prendere la Croce, l'aglio, un pò di pallottole d'argento e il palo di frassino.
  Alle 12:17 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
che sia chiaro, no.
dio mi scampi.
non spetta a me prendere simili dicisioni.
e l'aglio me lo magno.
  Alle 6:21 PM Blogger michele ha fatto una pausa per dire:
pesante.
molto pesante.

preferisco quelli con il colore del cappello del cugino del figlio della persona col gilet bianco che ha sposato l'uomo con la pipa che ha una sorella con gli occhiali. neri.