venerdì 7 settembre 2007

Questione di etichetta?

Ovvero, di coloro che varcano la soglia dell'ufficio e si parano a gambe larghe in mezzo alla stanza, mani sui fianchi e gomiti alti, in atteggiamento mussoliniano, ispezionando ciò che accade e muovendo la testa come un periscopio senza proferir parola alcuna e attendono pazientemente che qualcuno alzi lo sguardo dal monitor e si decida e salutarli dando loro il buongiorno, e quando finalmente tu ti decidi a mollare quello che stai facendo per rendere loro il giusto omaggio che si deve a coloro che contano qualcosa o anche nulla ma che insomma si aspettano qualcosa in virtù di ciò che credono di essere, ecco che loro al tuo saluto non si degnano neppure di rispondere ma, soddisfatti della deferenza che gli hai tributato, si limitano a girare i tacchi e ritornare da dove sono venuti oppure si staccano dalla loro posizione di piccola vedetta lombarda per effettuare una passeggiatina di ricognizione nella stanza con le mani dietro la schiena, sì da perlustrare la situazione, per poi tornare alla loro bara senza dire un ciao o un vaffanculo, e infine quando arriva il giorno che si presentano a gambe larghe sull'uscio e tu stavolta decidi di non salutarli potessero rimanere in quella posizione per un giorno interno e morire di stenti, ecco che allora costoro, dopo un'incredula attesa di un paio di minuti, si decidono a varcare la soglia con aria allibita e ad alta voce attaccano a lamentarsi che nessuno li saluta e che in questo ufficio sono tutti musoni per poi ritornare sui loro passi sculettando stizziti.

"Soldato Palla di Lardo a rapporto signore! Il Soldato Palla di Lardo pensa che l'etichetta imponga il saluto al superiore, signore, ma pensa anche che sia segno di rispetto e umanità da parte del superiore rispondere al saluto della recluta, signore! E con questo signore il soldato Palla di Lardo ribadisce di essere una emerita merda degna solo del peggiore trattamento, signore, ma che nonostante questo non può esimersi dal pensare nè trattenersi talora dall'esternare le proprie inutile considerazioni, signore!!!"

Etichette:

 
Di Tengi |

11 Commenti:

  Alle 12:50 PM Anonymous alebino ha fatto una pausa per dire:
complimenti signore. ha fatto molto bene a sputare quel rospo che aveva dentro contro coloro i quali non salutano ma si aspettano che gli altri li salutino signore!
Buon pranzo signore!
dimenticavo di dirle signore, che anche qua ci sono esemplari di questo genere signore, sono altamente fastidiosi e melliflui signore! Io non li saluto signore se non salutano prima loro signore.
  Alle 12:52 PM Blogger Stefan ha fatto una pausa per dire:
questo mi ricorda qualcosa... hm...
  Alle 1:13 PM Blogger Scuola di ladri ha fatto una pausa per dire:
come finisce palla di lardo^?
  Alle 1:51 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
eh, male finisce...
  Alle 3:08 PM Anonymous ge ha fatto una pausa per dire:
che due coglioni.
ma le piccole vedette lombarde vanno annientate con visioni hard-hot che le sciocchino una volta per tutte.

ge
  Alle 3:33 PM Anonymous aphrodite ha fatto una pausa per dire:
Di omio che ricordi mi hai fatto tornare alla mente... solo che c'era una piccola differenza... invece che l'assoluto silenzio al mio buongiorno di tirorno arrivava un bestemmione...quando andava bene una semplice parolaccia :-) .
per fortuna ora mi sono salvata!!
  Alle 4:13 PM Anonymous Fam.Chinaski ha fatto una pausa per dire:
Palla di Lardo! Sto giro spara solo a lui...
  Alle 5:10 PM Blogger chicca2007 ha fatto una pausa per dire:
Gli uffici di tutto il mondo sono infestati da esemmplari cosi...
(Mi hanno pagato ma mi hanno fatto capire che avere un contratto e' proprio un'altra cosa...)
  Alle 5:24 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
eh si. avere un contratto è roba dell'altro mondo, certo.
in bocca al lupo
  Alle 2:17 AM Blogger majorTom ha fatto una pausa per dire:
Io quando mi arrivano in ufficio così sfodero sempre uno squillante "dimmi!" a cui al 99% viene risposto con "no...niente...a dopo".
L'1% delle restanti volte però mi caccio nei guai. "Ecco...pensavo...ci sarebbe da fare un piano....".
Gasp.
  Alle 3:31 PM Anonymous spora ha fatto una pausa per dire:
...perché qualli che stanno in altri uffici e poi passano tavolo dopo tavolo dando una scossona mano a tutti senza guardare negli occhi e senza presentarsi, dicendo "buongiorno" meccanicamente uno dopo l'altro?