mercoledì 13 dicembre 2006

Non solo in ufficio la vita è dura...

Ecco cosa succede fuori dall'ufficio! Vi offriamo un esempio di abbandono del luogo di lavoro abbastanza significativo accaduto in questi giorni qui a Milano. Pare che il contratto di Alagna prevedesse delle penali in caso di abbandono della scena. Certo, se le potrà permettere, in quanto il suo cachet serale non è certo paragonabile ai nostri miseri stipendi. Però, però, mi consolo. Ogni lavoro ha le sue magagne, a quanto pare.
Ulteriore riflessione di Tengi: il tenore Alagna annuncia che sarà a Sanremo con la canzone "Schiavo d'amore" . La Scala lo bandisce per dieci anni. Mi coglie il sospetto che forse a lui di essere bandito dalla Scala poco gli frega, dato che magari stava già pensando di proiettare la propria carriera verso ben altri palcoscenici, vuoi per soldi o vuoi per la consapevolezza che la propria carriera da tenore è giunta al capolinea.
Massì, consoliamoci con le simpatiche parodie di tutta la vicenda (anche a fumetti, fantastico!) sul blog operistico di giorgia.

Etichette:

 
Di LCL |

8 Commenti:

  Alle 10:53 AM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
Io avevo intenzione di andare alla prima, proprio per godermi una scena del genere (che comunque era già annunciata da parecchi giorni)dal vivo! Ma mi hanano prospettato tre giorni di coda per i biglietti di loggione e così ho rinunciato.

Che vi devo dire? Dietro c'è un gruppo di fischiatori accaniti pagati da chissà chi, una serie di bagarre artistiche (e anche politiche) tra la vecchia e la nuova gestione, e i tranvieri che manifestano la sera della prima contro le spese faraoniche sostenute per la messinscena alla faccia di chi non ha neanche un lavoro stabile.
Avrei voluto veder volare le uova marce sulle pellicce delle signore, come 30 anni fa.
Anche questo è Milano.

P.S. Conosco qualche infiltrato speciale di loggione, vi farò sapere appena so di qualche retroscena che possa spiegare l'accaduto!
  Alle 11:11 AM Blogger LCL ha fatto una pausa per dire:
Appena il mio capo si lamenta di qualcosa sul lavoro, mi alzo, piazzo una scenata e mi sostituisco da me con una sagomina di cartone. Non so se sarà in grado di postare sul blog, però...
  Alle 11:46 AM Anonymous Moz ha fatto una pausa per dire:
Che spettacolo... :)
  Alle 2:51 PM Anonymous Mary.Ann ha fatto una pausa per dire:
Non seguo la lirica, prima di questa storia manco sapevo costui chi era...

il passo successivo sarà un reality, poi uno sceneggiato tv e poi buona domenica... :)
  Alle 4:23 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
Appunto mary ann, non lo sapevi ma dopo tutto 'sto casino lo sai! Per cui quando Alagna sarà annunciato a Sanremo, tu, come tutti noi, diremo: "ah già, è quello che è uscito di scena in Scala!".
E lo share di Sanremo che sale per l'occasione...
  Alle 4:34 PM Blogger LCL ha fatto una pausa per dire:
Beh, in effetti... se la prima fosse andata liscia chi si sarebbe mai ricordato di Alagna?
Con questa bella e brillante sparata si è garantito una bella fettina di successo almeno fino all'anno prossimo. E magari Music Farm.
  Alle 8:38 AM Blogger Miriam ha fatto una pausa per dire:
Io penso a quel poveraccio che è stato lanciato sul palco al suo posto. Per tutta la vita sarà 'Ah, tu sei quello che...'
  Alle 10:41 AM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
... che canta alla Scala con "Nu ggeans e 'na maglietta!"
:-)