martedì 3 luglio 2007

C*lo di Tengi* - seconda uscita

Seconda selezione tratta dal bestseller "Culo di Tengi" per il Reader's Digest for Bloggers. Una guida per le donne moderne lungo la via che porta al successo: per affrontare la realtà con occhio critico e scevro da incanti, per conoscere il mondo che ci circonda e imparare a sfruttare al meglio le nostre immense potenzialità di donne.

*Tratto dal Capitolo 2 "Il pigiama di saliva me lo hanno già regalato a Natale, grazie"*

Donna: sei stanca di tutti questi inutili e squattrinati spasimanti che ti ammorbano l'esistenza? Non sai come difenderti dai continui e bavosi attacchi di questi accattoni chiamati uomini? Preferiresti che tali individui microcefali e micropenici rispettassero il tuo essere donna pensante anziché considerarti solo come agglomerato di morbidi e rotondi cuscinetti carnosi su cui sfogare le proprie mire espansionistiche?

Donna: così non puoi andare avanti.
Devi porre fine a questo effluvio di potenziali salive sul tuo corpo. Devi farti rispettare.
Nel primo capitolo “una vera affabulatrice” abbiamo capito come farsi ascoltare in questo mondo di uomini. Abbiamo studiato degli argomenti non troppo impegnativi che ti consentano di sentirti all’altezza in tutte occasioni pubbliche senza mettere in difficoltà l’interlocutore medio, e abbiamo anche imparato ad emettere dei suoni – gradevoli ai più, secondo i dettami mediatici – che costituiranno d’ora in poi la tua voce di rappresentanza.

Ma ora, donna, dopo aver fatto questi consistenti passi avanti, tu noti che gli uomini comunque non prestano attenzione al senso delle tue parole ma preferiscono concentrarsi sul tuo decolletè da maggiorata o sul tuo fondoschiena a mandolino. Ti stupisci, ti arrabbi, e vorresti essere considerata per ciò che hai dentro.
Ma cara donna: è ovvio che succeda questo!
Sei donna!
Per forza ti guardano il culo!
Di che ti stupisci?

Passata la fase stupore e indignazione, ecco che siamo pronte ad apprendere insieme un simpatico metodo per tenere lontano chi mira solo a farti un bel pigiamino di saliva.
Una mia lettrice tempo fa mi scrisse di aver provato a fingere di essere lesbica, pensando che questa notizia avrebbe scoraggiato i salivosi pretendenti. Risultato: le lingue bavose intorno a lei raddoppiarono nel giro di qualche ora. Care le mie donne: ma non sapete voi che una delle principali fantasie dell’uomo è proprio quella di convertire una lesbica? (O comunque di infilarsi in mezzo a due lesbiche armato del proprio cetriolino? - che poi se sono lesbiche del cetriolino non se ne fanno proprio nulla se non affettarlo e metterlo nell’insalata -) Sappiate infatti che per gli uomini esiste la cosiddetta Sindrome da Medici senza Frontiere ovvero “Costei è lesbica solo perché non ha ancora provato il mio pisellone da gara. Io credo di riuscire a guarirla con precisione fallica.”.
Quindi donna non fingerti lesbica. Non funziona.
Ecco come devi comportarti.
Una volta stabilito che il bavoso di turno non ti interessa per condizione economica e ceto sociale, adotta la tecnica “scaricatrice di porto a comando”. Lo so, devi farti un po’ di violenza, ma ti assicuro che funziona.
Via libera al turpiloquio, ai gesti maleducati, ad atteggiamenti ributtanti.
Scaccolati il naso a più riprese. Estraiti le mutande dal mezzo delle chiappe in maniera plateale. Sturati le orecchie col mignolo e velocissimamente. Scatarra e snariccia. Se riesci, fai le scoreggine con le ascelle col pretesto di far ridere gli astanti.
Ispirati in gesti, postura ed atteggiamenti, ad uno scaricatore di porto della banlieu di Marsiglia. Spiazzia così il tuo spasimante. Non tornerà mai più. Il dubbio irrisolvibile su come tu possa essere così carina e al contempo così disgustosa lo tormenterà negli anni. Ricorda: gli uomini sognano la donna angelicata e remissiva. La porcona schifosona in realtà non la vogliono. Temono di non essere all’altezza. Non potrebbero sopportare di perdere con una donna ad una gara di peti.

Ecco alcuni esempi di frasi per iniziare.
Un piccolo suggerimento: se conosci un dialetto regionale, utilizzalo.

Mi dai un’occhiata a questa unghia incarnita e piena di pus? Mi fa un male porco. Ieri mi sono azzuffata con un amico e me l’ha pestata. Bastardo figlio di puttana. Gli venissero le emorroidi a grappolo.

Ieri sono stata dall’estetista a farmi schiacciare tutti i punti neri. Anche quelli sulle chiappe.

Mi scappa una cagata pazzesca scusate ora vado in bagno. Perché mi guardate così? Da come mi guardate sembra che voi non cagate mai!!

Buuuuuuuuurp!
(rutto) Era ora! Sono le quattro! Ma che cazzo ci danno da mangiare in mensa?

Sto malissimo. Tutta la notte a scoreggiare. Ma di quelle che quando le annusi poi ti penti. Cazzo.

*Fine*

Nel prossimo fascicolo le tecniche su come sfruttare appieno il proprio potere di donna per ottenere ciò che volete: piccoli favori, facchinaggio della spesa, aiuto nel lavoro, una proposta di matrimonio ragionevole.
Ovvio, lo stile comunicativo che vi insegnerò sarà di tutt’altra natura.
Donne, siate flessibili!
La flessibilità è la via per il successo!

Etichette:

 
Di Tengi |

20 Commenti:

  Alle 2:47 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
Il problema è che una volta sparsa la voce nessuno vorrà nemmeno più parlare con una zozzona!!!..non ti broccolerà nessuno più....

baci

brian
  Alle 2:48 PM Anonymous Annalisa ha fatto una pausa per dire:
Oh, che spavento. Quando ho visto scritto "fine", credevo fosse la "fine". invece è solo la "fine" di questo pezzo, giusto?
Ma l'inizio di una nuova vita, giusto?
Sono in trepidante attesa.

(ma se non riesco a fare tutte quelle cosine lì sopra, posso andare avanti a leggere ugualmente?)

(e quando uscirà in volume, eh, quando?)
  Alle 3:48 PM Anonymous M ha fatto una pausa per dire:
TENGI TI AMO. TI AMO TENGI. io ho un manuale tipo il tuo, attualmente consultabile da pochi intimi...
ma un giorno chissà
baci maria
  Alle 5:05 PM Anonymous Spora ha fatto una pausa per dire:
Waaah!
Ché figata sto manuale!

Mi sa tanto dell'antieroe della mia Bionda Plus della saga "vie en blonde".

Ma sappiamo che la Tengi può fare moooolto meglio che una semplice ossigenazione dei neuroni!

Spora
  Alle 5:24 PM Blogger Lemi ha fatto una pausa per dire:
"Pigiamino di saliva" è veramente antilibido!

Ma se uno è ricco, nobile e bavoso (e purtroppo io non son nessuna delle tre...)?
  Alle 5:44 PM Blogger Atipica ha fatto una pausa per dire:
S-T-R-A-O-R-D-I-N-A-R-I-O!semplicemente splendido questo post, se lo proponi a qualcuno ci diventi famosa!
;-)
  Alle 6:53 PM Anonymous occhidaorientale ha fatto una pausa per dire:
*_* Questa guida è meravigliosa e prometto solennemente che non perderò una sola lezione!
Grandiosa tengi. XD
  Alle 7:55 PM Blogger S.B. ha fatto una pausa per dire:
Donna, ti consiglio un master in una azienda di soli Gay. Tutti ben curati, educati, ben vestiti, belli come il sole, gentili, pieni di premure. Ma immensamente e totalmente gay.
Tornerai dai bavosi di corsa ! :-D
  Alle 8:52 PM Blogger Sara ha fatto una pausa per dire:
bellissimo tengi..aspetto i prossimi emozionanti capitoli...
  Alle 8:13 AM Anonymous palladipelo ha fatto una pausa per dire:
Io continuo a dire che questo tuo medo di Donna! mi piace parecchio!!!!
e ste frasi sono fantastiche!! hihihihihihihi!
  Alle 9:16 AM Blogger Velenero ha fatto una pausa per dire:
agglomerato di morbidi e rotondi cuscinetti carnosi

Oh, sì... che splendida immagine...

la cosiddetta Sindrome da Medici senza Frontiere

Beh... c'è anche il corrispettivo femminile: conosco diversi tizi che si fingono gay per rimorchiare...
  Alle 9:28 AM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
esatto. si chiama Sindrome della Crocerossina.
  Alle 9:54 AM Anonymous Annalisa ha fatto una pausa per dire:
Donna.
Trascura il lavoro.
Ignora il capo.
Apri il tappeto verde e posta il prossimo capitolo.
Vado a stirare e torno.
  Alle 12:14 PM Anonymous ge ha fatto una pausa per dire:
oh poveri noi maschietti.
ge
  Alle 6:10 PM Anonymous Fuocofatuo ha fatto una pausa per dire:
ma questa rubrica è meravigliosa!!!!
Fuocofatuo
  Alle 10:06 AM Blogger Velenero ha fatto una pausa per dire:
Della sindrome della crocerossina esiste anche la forma più grave ed estrema, detta Sindrome della CandyCandy... ne ho parlato da me più o meno un anno fa... :)
  Alle 5:21 PM Anonymous ilchicco ha fatto una pausa per dire:
Occhio, potresti sempre trovare qualcuno a cui piace una donna così... Se ci sono persono che stimano e ammirano Corona tutto può succedere.
  Alle 5:37 PM Anonymous Domiziano Galia ha fatto una pausa per dire:
Regina, il popolo reclama a gran voce un altro po' del C*lodiTengi. I più arditi si spingono addirittura ad osare di chiamarlo CulodiTengi.
  Alle 5:48 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
La prossima uscita è in fase di correzione bozze. Poi passerà alle rotative.

Donne, così come vi fidate ciecamente dei vostri uomini, fidatevi anche della Tengi.
  Alle 1:08 AM Anonymous Tatalla ha fatto una pausa per dire:
Oddìo, mi sa che sono sposata da troppi anni...ma se penso che esiste un mondo come quello di cui parli tu (tipo quello col "cetriolino" fra due lesbiche) mi viene la depressione...