giovedì 2 agosto 2007

... e ai piedi le Dr Marten's

Ieri mattiva leggevo qui una playlist personale dei 25 pezzi più rappresentativi degli anni '80.
Ed è stato come assaggiare una madeleine di proustiana memoria, talmente forti e vividi sono stati i ricordi che hanno fatto capolino tra le note.
A chi come me ha frequentatato le elementari/medie in quegli anni, in un contesto totalmente dominato dalla moda paninara, senza peraltro avere la possibilità di adeguarsi, passando ore a collezionare Sticker della Fiorucci e a sfogarsi con l'amica del cuore in patetiche telefonate del dopo pranzo, i favolosi anni 80 non dovevano sembrare poi così favolosi.
E a te, così come a me, un po' brutto anatroccolo un po' no, costantemente ai margini della società giovanile che contava, raccolta nelle grandi compagnie di piazza, ecco che quella vita blindata dal coprifuoco serale si mostrava talora in tutto il suo fulgido splendore in quei brevi, fugaci momenti vissuti sulla cresta dell'onda, quando la ragazza più popolare della classe (quella che ne aveva già baciati una decina, per capirci) decideva di eleggere proprio te al ruolo di "migliore amica" per un paio di settimane.
La vita vera ti sembrava quella dei ragazzi più grandi, quelli di 15 o 16 anni, quelli che incontravi solo al corso di nuoto e che spiavi di nascosto, quelli che ti piacevano di brutto, quelli che ti consideravano la mascotte della squadra, quelli che manco ti vedevano come ragazza (-ina), quelli che preferivano riservare le loro timide e sostenute attenzioni alle poppute compagne più grandi di te di un paio di anni.
Al che la musica di quegli anni, suonata in cameretta con le cassetine registrate da Radio Bruno, i testi tirati giù a mano a furia di play-stop-play-stop, rappresentava per te il mondo dei sogni, il telo bianco su cui proiettare le scene di tutti i possibili baci, il teatro privato in cui mettere in scena l'atto unico del tuo trionfo in società, la sterminata savana in cui vivere il tuo giorno da leoni.
Per tutte queste cose, sebbene nessuno mi abbia invitato alla catena (l'esclusione dalla catena è in perfetta linea con lo stile anni '80), la lista me la compilo ugualmente, ché tanto è da ieri che mi frulla per la testa. E' stata dura selezionare solo 25 brani. Qualcuno pertanto è rimasto nella penna. Altri invece li ho fatti riemergere a forza, ché sulle prime mi ricordavo solo un ritornello "na na naaaaa na-na!", ma ci tenevo assolutamente che fossero presenti.
Non sono i più belli, non sono i più brutti: sono quelli che mi ricordano qualcosa.

Etichette:

 
Di Tengi |

24 Commenti:

  Alle 7:58 AM Blogger S.B. ha fatto una pausa per dire:
Son tutti terribili !! :-D
  Alle 9:26 AM Blogger majorTom ha fatto una pausa per dire:
In verità questi pezzi ben rappresentano (tranne qulche eccezione, ovviamente Peter Gabriel) il decennio degli 80.
Superficialità, edonismo, yuppismo, branchismo eccetera.
Ma gli anni 80 a ben guardare sono stati ben altro.
Nascosti sotto la montagna di musica-spazzatura che ci ha impestato le orecchie c'erano solo a titolo di esempio e restando nella musica "mainstrem", senza voler fare lo sborone intellettuale:
Cure
U2
Simple Minds
R.E.M.
Tutti "nei loro anni migliori".
(poi io aggiungerei XTC, Stevie Ray Vaughan, Van Halen, Japan, Clash, Talking Heads e tanti altri ma rischierei di andare troppo sul personale......)
  Alle 10:04 AM Anonymous LCL ha fatto una pausa per dire:
Vabè, ma ci devi dire anche che cosa ti ricordano?

Quale la prima cotta?
Quale il fidanzitino che ti molla?
....

Insomma, informaci per bene.
Saluti,

LCL
  Alle 10:26 AM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
caro MajorTom, capisco bene quello che dici. La mia non voleva certo essere una selezione critica dei migliori o più innovativi anni '80. Quello che gli 80' avevano da offrire sarebbe apparso chiaro molto tempo dopo, almeno a me.
Questo è un breve compendio personalissimo di ciò che passava la radio, di ciò che ascoltavo dalla sorella maggiore della mia vicina di casa quando la trovavo intenta a trascrivere le canzoni di Ramazzotti.
E' un po' come se chiedessimo ad un 11enne di oggi. Probabilmente ti parlerebbe di Dj Francesco.
  Alle 10:48 AM Anonymous LCL ha fatto una pausa per dire:
... o ti parlerebbe di "Corona non perdona".

Era meglio Samantha Fox o Alzati la gonna della Steve Rogers Band.

O forse no, siamo allo stesso livello.
  Alle 12:20 PM Anonymous aphrodite ha fatto una pausa per dire:
Io a quell'epoca avevo appena emesso un rumoroso vagito, ma negli anni successivi l'eco del tu oelenco è arrivato fino alle mie piccole e attente orecchie... i paly-stop li ho fatti pure io, i baci sotto gli alberi alla sagra di paese, l'amica del cuore con più tette di me (a parte che anche adesso qualsiasi bimba di 10 anni ha più tette di me!!).... grazie tengi, è un bel ricordo! :-)
  Alle 12:33 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
Non credo ai miei occhi Tengi...ma gli Spandau e i Duran Duran...non puoi ometterli....!!!!!

Baci

Brian
  Alle 12:36 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
lo so Brian ma che tu ci creda o no non li ascoltavo molto. I Duran li ascoltavano tutti. Volevo distinguermi (ah ah, bella questa).
Prego Aphrodite, baci.
  Alle 12:40 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
Alzati la gonna: vivevo quella canzone come un stupro.

Samantha Fox era tettona. La ascoltava la mia amica tettona più grande, quella che si pigliava i ragazzi. Odiavo entrambe.

Lo scrivo qui perchè non voglio dimenticarmela per altri quidici anni: Once Upon a Long Ago di Paul Mc Cartney. Grazie a Achille per averla messa.

A causa di Rick Astley (che non reggevo) non ho mai amato i ragazzi coi capelli rossi.

Di Elektrica Salsa, la sorella più grande della mia amichetta disse le testuali parole: "la musica è bella ma il testo non mi piace". E per noi bimbette quella fu una approndita analisi critica di ineguagliabile valore.
  Alle 12:46 PM Blogger majorTom ha fatto una pausa per dire:
Tengi, non volevo criticare te o i tuoi gusti, sia chiaro.
Ci tenevo a sottolineare come i tanto "vituperati" 80 siano stati in realtà un decennio-fucina.
Ma i Trio con DADADA di quando erano che ho perso il conto?
  Alle 2:02 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
...e Bruce Springsteen ed i Dire Straits e i Toto.....e i Wng Chung...basta!!!!!...non leggo più pezzi se non modifichi la lista.....

Baci
Brian
  Alle 2:09 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
erano degli anni 80 sicuro, stanno nella playlist linkata all'inizio del post.

Figurati, lo so che i miei gusti erano pessimi. Soprattutto quelli nel vestire. :-)
  Alle 2:10 PM Anonymous Annalisa ha fatto una pausa per dire:
Sono spaventatissima. Questa deve essere la prova che sono stata trasportata qui da un altro pianeta in un punto imprecisato degli anni Novanta. Di quelle cose lì non ne conosco una che una... Si sono dimenticati di impiantarmi le nanocellule con i ricordi giusti.
  Alle 2:10 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
Brian: quelli li ho conosciuti dopooooo!
Mandami la tua lista e facciamola finita. :-)
  Alle 2:19 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
Springsteen
Dire Straits
Toto
U2
Simple Minds
Aerosmith
Cindy Lauper
Def Leppard
Mr Mr
ecc..........


Ops...scusate mi ero dimentiacato del mitico Umberto Tozzi.....

aggiungili alla lista please!!!

Brian
  Alle 2:21 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
dimenticavo...

Brian Adams
Pet shop boys
  Alle 2:28 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
Ho messo Carrie ma avrei dovuto mettere The Final Countdown (pa ra pa pa - pa ra pappappà!). Prima cassettina che mi sono comperata con la mancetta. Di Joey Tempest ritagliavo le effige su Cioè.

Guardando il video degli A-ha, la sorella maggiore della mia amichetta era riuscita a contare (in presa diretta, senza vidoregistratore) il numero di primi piani riservati a ciascuno dei tre componenti della band.

Brian: invece di spammare devi fare una selezione. Non bastano i nomi dei gruppi. E' lì il difficile. Insomma dai, sviluppati! (questo lo diceva la mia maestra delle medie)
Lo sai che ti voglio bene, vero?
  Alle 2:56 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
Allora mi metti alla prova cara Tengi:

Springsteen--dancing in the dark
Dire Straits--money for nothing
Toto--how does it feel
U2--with or without you
Simple Minds--don't you
Aerosmith--non mi ricordo....
Cindy Lauper--True colors???non mi ricordo...
Def Leppard--hysteria
Mr Mr--kyrie


ma potrei andare avanti....a proposito...il verbo spammare non lo avevo mai sentito...lo inseriamo nel nuovo dizionario del 2000 dell'espresso???

Baci..

Brian
  Alle 3:19 PM Blogger majorTom ha fatto una pausa per dire:
Toto - How does it feel????? E che è? A suo tempo andavano a palla "Africa" e "Rosanna".


Aerosmith - (tra le tante) Amazing o Angel

Cyndi Lauper - quella che hai detto + Girls just wanna have fun + Time after time

Mr. Mr. - Broken wings era un più in chart di Kyrie.

Def Leppard - OK + Animal + Love Bites
  Alle 3:23 PM Blogger MOZ ha fatto una pausa per dire:
Bananarama, Falco con Der Kommissar, le Salt'n Pepa, Da da da dei Trio, Tarzan Boy, le "compilation" di Bimbo Mix...

Del trash anni 80 c'e' solo l'imbarazzo della scelta.
  Alle 4:36 PM Anonymous Anonimo ha fatto una pausa per dire:
Moz...non so chi è peggio tra e e la Tengi...:-)

Brian
  Alle 1:38 AM Blogger MOZ ha fatto una pausa per dire:
Brian, ma la Tengi, ovviamente...
:)
  Alle 8:36 PM Anonymous Zia Petunia ha fatto una pausa per dire:
Adoro La storia infinita! Mi ero innamorata di Atreju (si scrive così?)!
  Alle 12:58 PM Blogger Dietnam ha fatto una pausa per dire:
Degli Alphaville avrei messo Forever Young :) ciaociao, è stato un piacere conoscerti!

max