giovedì 31 gennaio 2008

Chiamerò il gabibbo

Il servizio al telegiornale sui mali di stagione riprende uno zelante medico che afferma: "Mi sono dotato di motorino per spostarmi rapidamente tra una visita a domicilio e l'altra. Si sa, in questa stagione..."
Si sa.
Ma sono solo io la sfigata che si è sentita rispondere dalla propria dottoressa: "Non faccio visite a domicilio. Le faccio solo a chi ha più di 80 anni. Lei non ha 80 anni. Dunque..."
Dunque ti fotti.

Etichette:

 
Di Tengi |

6 Commenti:

  Alle 7:35 AM Blogger xlthlx ha fatto una pausa per dire:
no, non sei l'unica: appena successo. e ti garantisco che se l'ho chiesto e' proprio perche' non ce la facevo.
e invece no, sono dovuta andare io. naturalmente ho aspettato il giorno dopo.
  Alle 9:08 AM Anonymous Annlisa ha fatto una pausa per dire:
Buoni vecchi disponibili medici di paese :-)
Se riesci a superare il filtro della moglie che ti dice "il dottore non c'è", sei quasi a posto.
  Alle 10:16 AM Blogger majorTom ha fatto una pausa per dire:
E' uno scandalo che le Guardie Mediche vedano solo gli anziani e, in seconda battuta se possibile (ma a quanto leggo qua poco possibile....), gli adulti.
E i bambini?
Non esistono (se non in casi eccezionali o in forma privata a 150 euri a visita) le Guardie Mediche Pediatriche.
E' anche da questo che si misura la civiltà di un paese.
Da come cura i suoi futuri protagonisti.
Amen.
  Alle 12:14 PM Anonymous Domiziano Galia ha fatto una pausa per dire:
Non so se dipenda da direttive regionali, perché io di dottori che facciano visite domiciliari ne conosco, anche personalmente.

Insomma, cambiate dottore.
  Alle 12:25 PM Blogger Tengi ha fatto una pausa per dire:
qui a milano è la regola, credo.
quando stavo male ho fatto per andare io, e son quasi svenuta sul pianerottolo.
così sono andata il giorno dopo, a farmi prescrivere le medicine che se iniziavo a prenderle il giorno prima magari era meglio. e comunque, è sempre simpatico uscire di casa a febbraio quando ti senti uno straccio.
e tutto questo perché forse il tuo medico, nei giorni in cui non è in ambulatorio, anziché le visite della mutua si reca a fare visite a pagamento?
  Alle 2:00 PM Anonymous Annalisa ha fatto una pausa per dire:
Guardia Medica è una cosa, medico (della mutua, di famiglia, quello che c'è sul tesserino sanitario, insomm) un'altra.
Il medico risponde (e deve - dovrebbe - accettare le visite domiciliari) fino alle dieci della mattina di ogni giorno, compreso il giorno prima di una festa. Poi, in giornata, puà fare ambulatorio la mattina o il pomeriggio. Quando non fa ambulatorio dovrebbe essere in giro a fare visite domiciliari (per lo meno, qui da noi è così, la regola viene rispettata).
La Guardia Medica entra in pista dopo le otto di sera e fino alle otto del mattino. Se stai male, chiami lì perché il tuo medico di famiglia, a meno che non sia un amico carissimo, non ti risponde e non è tenuto a farlo.
Certo, se in Guardia medica ci sono due medici e una notte son fuori tutte e due insieme, hai un bel chiamare...